7 passaggi comprovati per superare il risentimento e lasciar andare l'amarezza

“A parte me non puoi fare nulla.” Giovanni 15: 5 (NIV)

La ferita ci tenta di rispettare una varietà di emozioni irragionevoli. Non miriamo a diventare persone amareggiate nelle nostre relazioni, ma la vita accade. La Scrittura avverte in Efesini 4:26, "Nella tua rabbia, non peccare". L' amarezza è caratterizzata da un intenso cinismo, antagonismo o ostilità. (dizionario.com) " La maggior parte della nostra amarezza e rabbia verso gli altri è radicata nell'incapacità di essere profondamente stupiti dall'amore di Cristo per noi nel nostro peccato". (John Piper) Interferisce anche con il perdono e rende difficile accettare certe realtà .

Il risentimento è il sottoprodotto dell'amarezza e della rabbia incontrollata all'interno delle relazioni, molto spesso il matrimonio. Colossesi 3: 8 avverte: "Ma ora devi anche sbarazzarti di tutte queste cose come queste: rabbia, rabbia, malizia, calunnia e linguaggio osceno dalle tue labbra". Il risentimento può trasformarsi da una reazione comportamentale a un tratto della personalità. Tuttavia, quando Cristo unisce le nostre ferite, l'emorragia si interrompe e la pace viene ripristinata.

4 segni di risentimento nelle relazioni

1. Rabbia: la rabbia diventa pericolosa quando troviamo la nostra identità nelle persone, negli scopi e nei beni di cui siamo così appassionati. L'incapacità di lasciar andare la rabbia ci rende cupamente e impazienti con le altre persone.

2. Non perdono: il perdono dovrebbe essere un dato per i cristiani perché siamo stati perdonati. È un processo continuo e non ripristina sempre la fiducia richiesta per la riconciliazione. "Ho davvero perdonato qualcuno se continuo a ricordare il loro torto?" (Desiring God Podcast) Ricordarlo e sentirsi di nuovo arrabbiato, è normale. Quello che ne facciamo è tutto.

3. ingrato: la Bibbia ci consiglia di catturare ogni pensiero (2 Corinzi 10: 5). Quando siamo in presenza di coloro che ci feriscono, vogliamo che si sentano male! L'ingratitudine ci porta ad allineare le nostre vite in contrasto con l'ingiustizia che sentiamo, una trappola per cui andare orgogliosi.

4. Mancanza di empatia: non possiamo permettere che il confronto rubi la nostra capacità di vedere le lotte quotidiane dietro i sorrisi: "Una volta che ci siamo fatti un torto, potremmo non cercare opportunità per restituire torti, ma spesso smettiamo di cercare opportunità per benedire".

4 segni di amarezza nella tua vita

1. Disperazione: cosa fecero le figure bibliche per combattere l'insorgere dell'amarezza? Hanno lottato con Dio in preghiera e non hanno perso la fiducia nelle sue promesse o carattere. Le Scritture consigliano: "Pregate per ogni cosa" .-Filippesi 4: 6

2. Discordia: "Fai ogni sforzo per vivere in pace con tutti e per essere santo ..." Ebrei 12: 14-15 La parola ebraica per amarezza significa una radice amara e quindi produce un frutto amaro. Quando non prendiamo le nostre ferite a Dio, l'amarezza ha bambini difensivi e sospettosi.

3. Pettegolezzo: "La diffusione di disinformazione o fatti incerti su un'altra persona indica che una radice di amarezza può lentamente prendere il sopravvento sul proprio cuore". -Ligonier Ministeries

4. Doppi standard: l' egoismo ci fa perdere di vista quelli che Dio ha posto nelle nostre vite per confortarci, incoraggiarci e amarci. “Nel nostro caso accettiamo le scuse troppo facilmente; nelle altre persone non le accettiamo abbastanza facilmente. ”- CSLewis

7 passaggi comprovati per superare il risentimento e lasciar andare l'amarezza:

Step 1: Ringraziamento.

“Che consiglio saggio! Non litigioso, ma gentile. Non irritato, ma paziente ... anche se torto. Non arrabbiato, ma gentile. ” (Chuck Swindoll) Definiscilo. Affrontalo. Riconoscerlo. Sostituiscilo. "Quando Dio avverte i suoi eletti di non cadere, li autorizza a rispondere." (Ligonier Ministeries) Lo facciamo con la guida della verità di Dio, e ci cresce attraverso il processo. Paolo scrisse in 2 Timoteo 2: 24-26, "E il servitore del Signore non deve essere litigioso, ma deve essere gentile con tutti, capace di insegnare, non risentito".

Ripristina il ringraziamento facendo un elenco di gratitudine o memorizzando un versetto per ripristinare il tono. (Fai clic qui per modi pratici di adottare un atteggiamento riconoscente.) Filippesi 4: 8 ricorda: “Infine, fratelli e sorelle, qualunque cosa sia vera, qualunque cosa sia nobile, qualunque cosa sia giusta, qualunque cosa sia pura, qualunque cosa sia bella, qualunque cosa sia ammirevole— se qualcosa è eccellente o lodevole, pensa a queste cose. "

Step 2: diventa migliore, non amaro

“Poiché, quindi, sei stato cresciuto con Cristo, metti i tuoi cuori sulle cose sopra, dove Cristo è, seduto alla destra di Dio”. - Colossesi 3:

Quando i fratelli di Joseph videro il padre morto, dissero: "E se Joseph trattasse un rancore contro di noi e ci ripagasse di tutti i torti che gli facevamo?" (Genesi 50:15) Joseph scelse il potere e la pace del perdono. La saggezza di crescere nella verità di Dio ci permette di formare confini sani per l'amarezza. Ci dà una prospettiva divina per vedere le cose in un modo nuovo e nuovo, permettendoci di andare avanti.

Abbraccia l'empatia per la colpa. Le sfide relazionali e le tragedie personali sono sottoprodotti di un mondo caduto. L'amore di Dio ha il potere di portarci attraverso ogni ostacolo che affrontiamo. "Inizia occupandoti di tutto ciò che potrebbe mostrare che l'altro non era tanto da biasimare come pensavamo". - CS Lewis Inoltre, 1 Giovanni 4:20 ci ricorda: " Chiunque afferma di amare Dio, odia un fratello o una sorella, è un bugiardo."

Passaggio 3: fermare la preoccupazione nelle sue tracce

"Perché io?" È la nostra reazione viscerale alla sofferenza e all'ingiustizia, ma nutrire l'amarezza non fa che moltiplicare il dolore. " Satana sa che l'amarezza è molto efficace con i seguaci di Cristo, e farà il possibile per far andare avanti quel ciclo nelle nostre vite ... Avremo sempre la scelta: interrompere il ciclo o continuare il ciclo". - Nicki Koziarz

I nostri trasgressori non passano molto tempo a pensare a come ci fanno del male. Le Scritture ci ricordano: "Preoccuparsi della morte con risentimento sarebbe una cosa sciocca e insensata da fare" ( Giobbe 5: 2) Spesso ci fissiamo sul problema, causando più problemi, invece di rilasciarlo a Dio e fidandoci della sua risposta . "Quando ci arrendiamo al risentimento, agiamo in modi autodistruttivi e ci facciamo molto più male di quelli contro i quali abbiamo rancore." - Rick Warren

Passaggio 4: cerca la verità

Le relazioni sane sono radicate nell'onestà. Una ricerca quotidiana della verità di Dio ci mantiene radicati e in grado di perseguirla meglio. "David ha trascorso anni nel campo pastorizzando, meditando e imparando a usare una fionda", scrisse Kaitlin Miller, "Nel frattempo Dio lo stava preparando a sconfiggere il gigante nemico Golia, per salire alla parentela come pastore del gregge di Dio, e per usare la sua musica per insegnarci il vero Buon Pastore che è venuto a conoscere e ad amare sui pendii. " (Salmo 23; Salmo 121)

La ricerca quotidiana di nostro Padre tiene a bada l'amarezza e il risentimento. Sebbene sia scomodo comunicare con i nostri criminali, pregare e attraverso le conversazioni necessarie porta guarigione e pace. Anche se i nostri problemi non vengono risolti, ne vale la pena.

Passaggio 5: confessione. . .

Siamo tutti inclini a vagare e nascere nel peccato. "La vera guarigione non verrà finalmente dall'identificazione delle cause o dall'assegnazione della colpa, ma dalla fiducia in Dio." (Maresciallo Segal) Quando Dio liberò il suo popolo dagli egiziani, trovarono ancora molto di cui lamentarsi. Quando Pietro vide i soldati venire a portare via Gesù, gli tagliò un orecchio! La nostra umanità passa allo stato reazionario. L'unico modo per liberarsi dall'amarezza è il perdono di Dio.

Gesù venne a cancellare l'ardesia, nonostante la nostra natura peccaminosa . “Se confessiamo i nostri peccati, è fedele e solo per perdonarci i nostri peccati e per purificarci da ogni ingiustizia.” (1 Giovanni 1: 9) A volte, uno sguardo allo specchio sblocca l'amarezza e il risentimento che nutriamo. Forse ciò che abbiamo attraversato non è stata colpa nostra, ma la nostra reazione ci confessa.

Passaggio 6: non tentare di cambiare le persone.

Camminiamo spesso attraverso la vita con atteggiamenti facilmente offensivi e auto-consumati, messi l'uno contro l'altro anche quando nessuno stava intenzionalmente cercando di causare dolore. “Spesso ci sentiamo peccati contro quando le parole o il comportamento non avevano alcuna intenzione peccaminosa dietro di loro, e se provassimo a perdonare un simile comportamento, sarebbe offensivo perché l'altra persona non sente nemmeno che lei o lui ha peccato contro di noi ”. - John Piper

Cristo ci chiama a mettere giù i nostri duchi, e invece cerca amore e comprensione. "Lascia che la tua gentilezza sia evidente a tutti. Il Signore è vicino ”. (Fil 4: 5) Nessuno discute con Cristo su nessuno, e solo Dio è capace di cambiare il cuore. C'è una ragione per cui Dio ci dice di pregare per i nostri nemici, non di tentare di cambiarli. "Impedici di sguazzare nel nostro dolore più a lungo di quanto indugiamo in tua presenza." - Scotty Smith

Passaggio 7: rendere il perdono un dato di fatto.

"Ma se non perdoni agli altri i loro peccati, tuo Padre non perdonerà i tuoi peccati". (Matteo 6:15) Il perdono può non ripristinare la fiducia in una relazione spezzata, ma ci consente di essere liberi dall'amarezza e dal risentimento. "Essere cristiani significa perdonare l'inesusabile, perché Dio ha perdonato l'inesusabile in te". (CS Lewis) Con sani confini per evitare ferite ripetitive, possiamo permettere alle nostre ferite di guarire attraverso il perdono.

Paolo ha sottolineato l'importanza del perdono nella sua lettera agli Efesini: "Sii gentile e compassionevole l'uno con l'altro, perdonandoti l'un l'altro, proprio come in Cristo Dio ti ha perdonato". (Efesini 4:32) Il perdono ha dimostrato di essere efficace nel trattare la disturbi di ansia e depressione. . . anche sintomi fisici! “È il singolo antidoto più potente per il desiderio velenoso di giustizia retributiva che avvelena il tuo sistema (Leon F Seltzer Ph.D).

10 versetti della Bibbia su risentimento e amarezza

  • "Fai ogni sforzo per vivere in pace con tutti e per essere santo ..." - Ebrei 12: 14-15
  • "E il servitore del Signore non deve essere litigioso ma deve essere gentile con tutti, capace di insegnare, non risentito ..." - 2 Timoteo 2: 24-26
  • "Ma io ti dico, ama i tuoi nemici e prega per quelli che ti perseguitano". - Matteo 5:44
  • "Chiunque affermi di amare Dio odia ancora un fratello o una sorella è un bugiardo ..." -1 Giovanni 4:20
  • “Alla fine, fratelli e sorelle, qualunque cosa sia vera, qualunque cosa sia nobile, qualunque cosa sia giusta, qualunque cosa sia pura, qualunque cosa sia adorabile, qualunque cosa sia ammirevole - se qualcosa è eccellente o lodevole - pensa a tali cose”. - Filippesi 4: 8
  • "Preoccuparsi della morte con risentimento sarebbe una cosa sciocca e insensata da fare". - Giobbe 5: 2
  • “Se confessiamo i nostri peccati, è fedele e solo per perdonarci i nostri peccati e per purificarci da ogni ingiustizia.” 1 Giovanni 1: 9
  • "Lascia che la tua gentilezza sia evidente a tutti. Il Signore è vicino. ” Filippesi 4: 5
  • "Ma se non perdoni agli altri i loro peccati, tuo Padre non perdonerà i tuoi peccati". Matteo 6:15
  • “Sii gentile e compassionevole l'uno con l'altro, perdonandoti l'un l'altro, proprio come in Cristo Dio ti ha perdonato”. Efesini 4:32

Una preghiera per passare oltre risentimento e amarezza

Padre,

Le vie del mondo e la nostra natura peccaminosa non ti sorprendono. In un modo che solo Tu puoi, sposta i nostri cuori verso la compassione e la pace quando la nostra rabbia divampa. Cancella i nostri cuori di amarezza e risentimento. Non vogliamo essere persone che non perdonano, Dio. Cristo è morto sulla croce per perdonare i nostri peccati indicibili. Solo tu conosci la versione lunga della nostra storia. Convincici a dirlo spesso. Rendici un canale del tuo amore. Potaci delle abitudini e delle relazioni che ci portano fuori strada. Rivela incoraggiamento e speranza a noi nella tua Parola. In Cristo, siamo una nuova creazione. Grazie per averci cambiato, per quanto dolorosa possa essere la crescita e per averci avvicinato a te con ogni nota di amarezza e risentimento che abbiamo versato. Proteggici dal nutrire queste emozioni malsane e custodisci i nostri cuori mentre inciampiamo sulle orme di Gesù. Ti amiamo, Signore. Confidiamo in te con le nostre vite e preghiamo il tuo scopo per loro sui nostri piani. Possano tutti coloro che sono testimoni della nostra vita conoscere il tuo indicibile amore nel modo in cui viviamo.

Nel nome di Gesù,

Amen

La fede radicata da una disperata inclinazione nel Suo Amore sconfiggerà l'amarezza e il risentimento. In Cristo, emergeremo da ogni round di dolore un passo più vicino a Lui. . . e speriamo l'un l'altro. Perché, soprattutto, è Amore.

Per altri versetti su Amarezza nella Bibbia, clicca qui.

Meg scrive della vita quotidiana nell'amore di Cristo sul suo blog, //sunnyand80.org. È una mamma casalinga, scrittrice freelance, blogger e autrice di "Friends with Everyone ... Friendship Within the Love of Christ". Risiede nel nord dell'Ohio con suo marito di undici anni, due figlie e il loro Golden -scarabocchio.

Articoli Interessanti