Giustificazione e santificazione: cosa significano e cosa insegna la Bibbia su di loro?

Che cos'è la giustificazione?

Il problema

Tutte le persone sono colpevoli di aver sbagliato (peccando) contro altre persone e contro Dio. Tutti sono personalmente responsabili dei loro peccati e quindi sotto condanna (Rom 3:23; 6:23). Proprio come le persone che infrangono le leggi di una società vengono portate davanti a un tribunale per essere processate e giudicate, Dio porta ogni individuo davanti a se stesso per giudicarle.

La soluzione

C'è un modo per risolvere tutto ciò che abbiamo fatto di sbagliato? Dio corregge i nostri errori fornendo Gesù Cristo. La giustizia di Gesù soddisfa le esigenze di Dio. La sua giustizia (giuste azioni, status e sacrificio) è accreditata a tutti coloro che credono (Rm 3:21).

Definizione di giustificazione

Il termine di giustificazione significa "dichiarare giusto". Gli scrittori del Nuovo Testamento, in particolare Paolo, definiscono il termine in senso giudiziario. Immagina Dio giudice, seduto sul suo trono, che dichiara al credente: "Alla luce di ciò che Gesù ha fatto per te, tu sei (ora) giusto. Le cose ora sono giuste tra te e me. Corte respinta."

L'imputato, ovviamente, avrebbe chiesto: "Come è potuto succedere? E cosa ha fatto Gesù per sistemare le cose tra Dio e me?" L'imputato chiede davvero: "Qual è la base della giustificazione?"

La risposta è triplice:

La grazia di Dio (Rm 5:15) - Fornita dall'obbedienza di Gesù Cristo a Dio Padre.

Il sangue di Gesù (Rom 5: 9): la sofferenza e la morte di Gesù hanno reso tutti coloro che hanno scelto di credere in lui con Dio.

La giustizia di Gesù accreditata ai credenti (1 Cor 1:30; 2 Cor 5:21) - Coloro che credono in Gesù ricevono liberamente "giusto status" con Dio, non sulla base delle proprie opere, ma sulla base di ciò che Dio ha fatto in Gesù Cristo (Rom 3:28; 4: 5-6; Gal 2:16).

Una volta che i trasgressori (i peccatori) hanno riposto la loro fede in Cristo, Dio li dichiara giusti. I nuovi credenti hanno pace con Dio (Rom 5: 1) perché tutti i peccati, passato, presente e futuro sono perdonati. Una volta perdonati, i credenti non sono più soggetti al giudizio che una volta era dovuto (Rom 8: 1). La dichiarazione di questo è giustificazione.

In sintesi, la giustificazione è un atto della grazia di Dio : un peccatore colpevole ripone la sua fede in Cristo e viene assolto da Dio. Un trasgressore viene "corretto" con Dio.

"Alla luce di ciò che Gesù ha fatto per te, tu sei (ora) giusto. Le cose ora sono giuste tra te e me. Corte respinta."

Che cos'è la santificazione?

Il problema

Ovunque vi sia la presenza del peccato, c'è conflitto. Paolo ha lottato con questo conflitto in Rom 7: 15-25. Questo passaggio ci mostra che risolvere questo conflitto è un processo. Implica che Dio ci renda più "separati" dai nostri errori e più simili a Lui.

Per il credente, ci deve essere un senso costante e sempre crescente che, sebbene il peccato rimanga, non ha il controllo. Una cosa è che il peccato viva nel credente, ma un'altra cosa è che il credente viva nel peccato.

La soluzione

Lo Spirito Santo è il continuo agente di santificazione, che lavora in noi per sottomettere gli impulsi peccaminosi e produrre frutti di giustizia, o azioni giuste (Rom 8:13; 2 Cor 3: 17-18; Gal 5:22). Questo processo è santificazione.

Definizione di santificazione

Il significato di base della santificazione è "essere messo da parte". La parola ebraica ( qadosh ; שודק) ha un significato base di "separazione". Come termine morale, la santificazione si traduce in "santità" o "purezza". Il termine in greco ( hagios ; ἅγιος) è tradotto come "santo", come in "Spirito santo" o "santo". Nel senso spirituale della vita di un credente, la santificazione significa "essere separati per Dio" o essere resi più santi conformandosi all'immagine di Suo Figlio.

Sommario

La santificazione è un'opera della grazia di Dio. Tutta la persona è abilitata a morire per peccare e vivere secondo la volontà di Dio. La giustificazione avviene al momento della salvezza, mentre la santificazione è un processo. Quando le nostre vite saranno finite, entreremo nella presenza di Dio glorificato, libero dalla presenza e dalla potenza del peccato - già giustificato, pienamente santificato.

Nel senso spirituale della vita di un credente, la santificazione significa "essere separati per Dio".

Articolo per gentile concessione di Bible Study Magazine pubblicato da Logos Bible Software . Ogni numero di Bible Study Magazine fornisce strumenti e metodi per lo studio della Bibbia, nonché approfondimenti di persone come John Piper, Kay Arthur, Mark Driscoll, Randy Alcorn, John MacArthur, Barry Black e altri. Maggiori informazioni sono disponibili su //www.biblestudymagazine.com . Originariamente pubblicato in stampa: Copyright Bible Study Magazine (novembre-dicembre 2008): pag. 45-46.

Credito fotografico: Pixabay

Articoli Interessanti