Che cos'è il battesimo?

Il battesimo è noto come una forma di battesimo, comune nella Chiesa cattolica o anglicana. In genere battezzando neonati e bambini piccoli, comporta una lunga cerimonia e spesso al bambino viene dato un nuovo nome cristiano, in presenza di familiari e amici. I bambini ricevono padrini che li aiutano nella loro fede e nella loro vita e sono accolti nella Chiesa. Il battesimo è un momento significativo per questi credenti.

A causa del battesimo dei bambini, alcune chiese protestanti non praticano il battesimo, credendo che il battesimo dovrebbe essere per coloro che hanno confessato il loro peccato e si sono pentiti, che hanno scelto di seguire Gesù e vogliono professarlo pubblicamente.

In questo articolo verranno discusse domande come qual è il significato del battesimo, come è nato ed è biblico?

Che cos'è il battesimo?

Il battesimo è definito come "la cerimonia del battesimo, specialmente se accompagnata dal dare un nome a un bambino".

Sebbene il battesimo sia più comune con i neonati o i bambini piccoli, la politica della Chiesa d'Inghilterra è che chiunque può essere battezzato, sia esso adulto, bambino o neonato, "purché non siano già stati battezzati". Inoltre, affermano che i bambini possono essere "battezzato a qualsiasi età".

Insieme alla componente del battesimo, la componente che dà il nome può essere una parte importante della cerimonia del battesimo. Scrive Ashley Osmera, Non c'è niente che dica "cattolico" come i nomi di santi e angeli, figure bibliche o feste e virtù cristiane durante il rito cattolico del battesimo! "

Quando vengono battezzati i bambini?

Secondo la Chiesa d'Inghilterra, i bambini possono essere battezzati a qualsiasi età (compresi gli adulti, a volte), sebbene di solito siano battezzati come neonati. "L'ora e la data effettive del servizio sono di solito dettate dalla disponibilità della tua chiesa e vorrai anche verificare la disponibilità dei padrini scelti", afferma Huggies Australia, "quanto all'età del tuo bambino - che in realtà dipende dai genitori e, in una certa misura, dalle esigenze della tua chiesa. Quarant'anni fa era molto comune tenere un battesimo solo un paio di settimane dopo la nascita di un bambino. Tuttavia c'è molta più varietà nell'età dei bambini battezzati in questi giorni. Alcune famiglie terranno persino un battesimo per diversi fratelli o cugini contemporaneamente ”.

Un'età comune, citando la famiglia reale come esempio, è pochi mesi dopo la nascita del bambino. Il primo figlio del duca e della duchessa di Cambridge, il principe George, fu battezzato a 3 mesi, la principessa Charlotte a 2 mesi e il loro più giovane, il principe Louis, sarà battezzato a 11 settimane. Il battesimo della famiglia reale, tuttavia, è particolarmente significativo, poiché l'acqua utilizzata per i battesimi proviene dal fiume Giordano.

Com'è una cerimonia di battesimo?

Le cerimonie del battesimo sono un grande rito di passaggio nella chiesa cattolica o anglicana. I genitori in genere invitano amici e parenti alla cerimonia per vedere il loro bambino battezzato. I bambini indossano spesso un abito o un abito speciale per l'occasione.

La cerimonia stessa ha un ordine speciale e passaggi per il clero da cui leggere. Dopo l'accoglienza, i genitori e i padrini fanno alcune promesse al bambino. Tra questi ci sono pregare per il bambino, dare loro un buon esempio, prendersi cura di loro e guidarli nella fede.

Di seguito quello è il segno. Secondo la Chiesa d'Inghilterra, “In molte chiese, un olio speciale può essere usato per fare il segno di una croce sulla fronte del bambino. È un momento significativo, che segna il bambino come appartenente a Dio. Il vicario dirà: “... Cristo ti rivendica come suo. Ricevi il segno della croce. "

Vengono poi battezzati: “L'acqua benedetta nel carattere della chiesa verrà versata sulla testa del bambino dal vicario. Questo è il battesimo del bambino. È un segno di un nuovo inizio e di diventare parte della famiglia di Dio ”.

Il bambino viene quindi pregato e accolto nella chiesa e può ricevere una candela, che rappresenta il loro splendore "come una luce nel mondo".

Perché i genitori danno un nuovo nome al battesimo?

Nella tradizione cattolica, è comune ricevere un nuovo nome al momento del battesimo o del battesimo. Questi nomi possono derivare da persone della Bibbia, santi o persino angeli.

"Nel IV secolo, San Giovanni Crisostomo incoraggiò fortemente i genitori a scegliere per i loro figli nomi di uomini e donne santi noti per la loro forza e virtù, in modo che i bambini potessero considerarli come modelli", scrive Osmera, "Anche in precedenza, San Dionigi di Alessandria (c. 260) osservò: “Vi sono molti con lo stesso nome dell'apostolo Giovanni, che a causa del loro amore per lui, e perché lo ammiravano ed emulavano e desideravano essere amati da com'era il Signore, si prese lo stesso nome, proprio come molti figli dei fedeli si chiamano Paolo o Pietro ”.

Da dove nasce l'idea di dare un nuovo nome di battesimo?

I cattolici hanno l'idea di dare un nuovo nome al battesimo dalle storie della Bibbia. Citando esempi sia nell'Antico che nel Nuovo Testamento, ai seguaci di Dio a volte vengono dati nuovi nomi: Abramo ad Abramo, Giacobbe ad Israele e Saulo a Paolo. Osmera scrive: “In ognuno di questi casi, un incontro importante con Dio ha portato alla scelta di un nome che rifletteva la solennità di quell'evento. Quando un bambino viene battezzato, diventa un figlio o una figlia di Dio Padre, un co-erede del Cielo attraverso Cristo Figlio e un partecipante ai doni dello Spirito Santo ”.

Ai bambini vengono ora battezzati nuovi nomi per dare loro la reputazione di essere all'altezza e per ricordare loro che fanno parte della chiesa e della famiglia di Dio. Riferendosi a Papa Benedetto, p. Roger J. Landry scrive: "Il nome cristiano - in contrasto con un nome non cristiano - significa che nel battesimo" ogni battezzato acquisisce il carattere di un figlio "ed è" un segno inconfondibile che lo Spirito Santo dà alla luce l'uomo " di nuovo "dal grembo della Chiesa ... Nominare il bambino come un santo cristiano o un eroe biblico è un promemoria concreto per il bambino e tutti gli altri che Dio sta chiamando quel bambino, come il suo omonimo cristiano, alla santità e al paradiso. ”

Qual è il significato di madrine e padrini?

Quando un bambino viene battezzato, è comune per la famiglia designare una madrina e / o un padrino per aiutare a prendersi cura del bambino e allevarlo nella fede. Queste persone sono spesso amici di famiglia o parenti e talvolta genitori.

“Saranno persone di cui sai di cui ti puoi fidare e che saranno lì per tuo figlio per parlare delle domande più grandi della vita; domande su fede, speranza e amore ", spiega la Chiesa d'Inghilterra, " Ogni bambino dovrebbe avere almeno tre padrini, due dello stesso sesso e almeno uno del sesso opposto a tuo figlio. Sebbene non vi sia un numero massimo ufficiale di padrini, tre o quattro sono soliti ... A causa del ruolo molto speciale che hanno nel sostenere il cammino di fede di tuo figlio, i padrini devono essere battezzati. Idealmente dovrebbero essere confermati anche loro ... "

Perché Christen Children?

Il battesimo, sebbene guardi allo stesso modo del battesimo, agli occhi della Chiesa d'Inghilterra, ha uno scopo simile a una dedica per bambini. La Chiesa d'Inghilterra spiega: “Tuo figlio è prezioso per te e prezioso per Dio. Vuoi il meglio per loro, e anche Dio. Vuoi che facciano le giuste scelte nella vita, per se stessi e per gli altri. Un battesimo è solo l'inizio di questo e molto altro ancora. ”

“Negli anni a venire, è un viaggio che condividerai insieme a tuo figlio: Essere lì per far parlare tuo figlio delle più grandi domande della vita - domande su speranza, fede e amore. Pregare per tuo figlio attraverso gli alti e bassi del suo cammino di fede. Mostrando loro praticamente come fare queste buone scelte nella vita. Aiutandoli a conoscere meglio la loro fede cristiana, attraverso la loro chiesa e in altri modi. Quindi è un impegno iniziare nel modo in cui vuoi continuare. "

I battesimi condividono altre somiglianze con le dediche dei bambini: durante un battesimo, i bambini sono pregati dai membri della loro famiglia e dagli amici di famiglia. Le promesse fatte durante la cerimonia di prendersi cura del bambino mentre cresce, specialmente per quanto riguarda la fede, sono simili alle dediche dei bambini.

Una cosa che non è condivisa tra i due è il battesimo stesso.

I bambini dovrebbero partecipare al battesimo?

Alcune chiese protestanti non sono d'accordo con l'idea del battesimo dei bambini, come i credo-battisti. Credono che le persone dovrebbero essere battezzate quando sono abbastanza grandi per capire, per prendere la decisione di seguire Cristo, abbandonando il mondo, che il battesimo è un segno dell'impegno a seguire Cristo.

“... Sono convinto che no, i bambini non dovrebbero essere battezzati, che il battesimo è per i credenti. Il battesimo riflette la novità della vita che Dio ci ha dato in Cristo. È un'immagine della nuova nascita e un'immagine della nostra speranza nella risurrezione del corpo che verrà ”, afferma Mark Dever.

Altri, chiamati paedo-battisti, credono che il battesimo stia iniziando una nuova vita in Cristo:

"È un segno di un nuovo inizio e diventare parte della famiglia di Dio", afferma la Chiesa d'Inghilterra.

Da dove è nata l'idea del battesimo dei bambini?

Nella Bibbia, ci sono casi nel Nuovo Testamento in cui le famiglie furono battezzate. John Piper cita il battesimo della casa di Stephanas, la casa di Lydia e la casa del carceriere, come esempi, mentre spiega l'idea del battesimo dei neonati: “Quando guardiamo al Nuovo Testamento, la cosa più vicina al battesimo dei bambini che troviamo che il riferimento a tre "famiglie" battezzate ".

"... È significativo che riguardo alla famiglia del carceriere filippino Luca riferisca in Atti 16:32, poco prima di menzionare il battesimo della casa del carceriere, " [Paolo e Sila] gli parlarono insieme la parola del Signore con tutti quelli che erano nella sua casa ”. Questo sembra essere il modo di Luca di dire che ascoltare e credere alla parola è un prerequisito per il battesimo. Tutta la famiglia sentì la parola e l'intera famiglia fu battezzata. In ogni caso, in nessuno di questi tre casi di battesimi domestici non si fa menzione dei bambini, ed è un argomento dal silenzio dire che devono esserci stati bambini piccoli. ”

Parlando in particolare della difesa altrui dal battesimo dei bambini, Piper fa riferimento a Joachim Jeremias, citando Oscar Cullman: “È caratteristico che Luke possa riferire la questione in questo modo. Perché così facendo esprime il fatto che "la solidarietà della famiglia nel battesimo e non la decisione individuale del singolo membro" è stata la considerazione decisiva ... "

Il battesimo dei neonati e la nuova alleanza

Un'altra nota comune delle Scritture, per quanto riguarda il battesimo dei bambini, è Atti 2: 38-39. Dice: “Pietro rispose:“ Pentiti ed essere battezzato, ognuno di voi, nel nome di Gesù Cristo per il perdono dei vostri peccati. E riceverai il dono dello Spirito Santo. La promessa è per te, i tuoi figli e per tutti coloro che sono lontani, per tutti quelli che il Signore nostro Dio chiamerà ”.

Dever spiega: “Pensano che ciò significhi che le promesse di Dio scendono per le generazioni e quindi, Se i credenti hanno figli, quei bambini hanno il diritto al segno dell'alleanza, come hanno fatto i figli degli israeliti nell'Antico Testamento con il segno della circoncisione ".

Il battesimo dei bambini è biblico?

Phil Johnson, riferendosi al confronto tra il segno dell'Antica Alleanza e la Nuova Alleanza, afferma: “Non disegnerei il parallelismo così da vicino che direi che, sai, solo perché la circoncisione veniva normalmente eseguita su neonati nell'Antica Alleanza, quindi il battesimo dovrebbe essere celebrato sui neonati nella Nuova Alleanza, perché non c'è proprio alcun comando o esempio di ciò da nessuna parte nelle Scritture ”.

“Ma nelle Scritture, ogni volta che qualcuno è battezzato, [sic] è un credente, è qualcuno che ha espresso pentimento e, in effetti, ricordi, c'è stato un punto in cui Giovanni Battista si è rifiutato di battezzare alcuni farisei fino a quando non sono nati il frutto del pentimento. Voleva sapere che la loro fede era autentica prima che li battezzasse ”.

In una versione precedente di questo articolo, abbiamo erroneamente affermato che le chiese protestanti non praticano il battesimo dei bambini. Da allora abbiamo modificato il pezzo per riflettere le differenze tra le denominazioni all'interno del protestantesimo. Ci scusiamo per l'errore.

PROSSIMO: 9 Scritture che devi sapere sulla genitorialità

Scelti dall'editore

  • 5 belle lezioni per i genitori che soffrono di depressione
  • 10 cricche che esistono in ogni chiesa


Articoli Interessanti